Caricamento...

eccellenze 100% Valtellina

dai migliori produttori della zona

consegna in 48 ore

spedizione gratuita sopra i 50€ di spesa

pagamenti sicuri

con Paypal e Paypal Express

Le specialità culinarie di una valle che si sviluppa tra le Alpi

Cosa mangiare in Valtellina

Le specialità salate tipiche di una valle tra le Alpi

NOTIZIE PIÙ LETTE

Ricette | 06 Settembre 2018

Piatti Tipici Valtellinesi: i Chiscioi

La Valtellina è una terra ricca di sapori genuini e legati al territorio. Fra i piatti più conosciuti in valle ed apprezzati a livello nazionale,...

77

0

Cosa mangiare in Valtellina
Valtellina | 22 Luglio

 

I sapori della cucina valtellinese sono molto antichi, famosi per il loro gusto intenso ma allo stesso tempo delicato. Da sempre in grado di soddisfare anche i palati più difficili e raffinati: scopriamoli insieme!

 

I Pizzoccheri: la ricetta della nonna, un ritorno alle origini

 

Il Pizzocchero nasce a Teglio, paese situato sul versante retico delle Alpi valtellinesi. Un territorio baciato dal sole e ideale per la coltivazione del grano Saraceno. Quest’ultimo è infatti l’ingrediente principale da utilizzare per la buona riuscita della nostra proposta di oggi.

 

La ricetta originale è tutelata dall’Accademia del Pizzocchero e conservata preziosamente proprio in questo luogo patria dei Pizzoccheri. Solo qui è possibile conoscere il vero sapore di questo piatto autentico che rimanda al sapore dell’alta quota di montagna.

 

I Chiscioi: il gusto del grano saraceno e del formaggio montano

 

Queste gustosissime frittelle di grano saraceno e formaggio sono un piatto tipico di Tirano e vengono accompagnati con del cicorino tagliato molto fine che ne enfatizza il gusto e rinfresca la bocca. 

Poco olio  e una cottura a fuoco lento in padella permette ai Chiscioi di assumere un bel colore dorato che li rende altamente sfiziosi alla vista oltre che al palato. Queste frittelle sono molto richieste nei ristoranti locali come antipasto tipico e utilizzate dai locali come aperitivo sfizioso.

 

Gli Sciatt: le croccanti frittelle tonde di grano saraceno 

 

Letteralmente la parola Sciatt deriva dal dialetto valtellinese e significa rospo a causa del brutto aspetto che ricorda una gobba al cui interno si nasconde un cubetto di formaggio sciolto e filante.

Nome a parte, gli Sciatt non hanno nulla a che vedere con i rospi. Si tratta di gustosissime frittelle di grano saraceno dalla forma tondeggiante con cuore caldo di formaggio locale.

 

I Taroz: un piatto tipico della cucina povera

 

Fra i piatti più apprezzati in valle troviamo i Taroz composti da un purè di patate arricchito con fagiolini e formaggio locale. Il nome deriva dal dialetto e significa “mescolata”, fu chiamato così per rendere l’idea del gesto che si compie per mantecare il composto di verdure e formaggio.

 

Per realizzare questo piatto occorrono poche ma buone materie prime ricavate dall’aspro territorio della nostra terra. Nonostante provenga da una cucina definita povera, questo piatto è in realtà ricco di calorie, ma grassi a parte, è impossibile rinunciare al suo sapore delizioso.

 

Buon appetito in Valtellina!

 

Ti potrebbe interessare anche
Valtellina | 10 Luglio
  La Valtellina, in ambito gastronomico, è caratterizzata da una serie di piatti principal...
Valtellina | 24 Aprile
Si è da poco conclusa l’edizione 2019 di Vinitaly, il grande evento dedicato al ...
0 Commenti

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori